Correlatore
Info Documentazione Download FAQ

FAQ

È possibile usare Correlatore gratuitamente?

Sì, non esiste una versione a pagamento. L'unica cosa che si chiede in cambio a chi lo usa è di citarlo nelle proprie pubblicazioni (basta specificare l'autore - Paolo Mairano - e l'indirizzo di questo sito web, oppure citare il seguente articolo: Mairano, P. & Romano, A. (in preparazione) Un confronto tra diverse metriche ritmiche usando Correlatore 1.0. Atti del V Congresso AISV, Zurigo, 4-6 febbraio 2009, in preparazione).

Ogni quanto viene rilasciata una nuova versione?

Dipende. Quando vengono corretti un certo numero di bugs, ho intenzione di rilasciare nuove versioni. Per ora non è programmato il rilascio di una versione 3.0 con nuove caratteristiche.

Per quali sistemi operativi è disponibile?

Eseguibili di Correlatore saranno disponibili per Windows, MacOsX e Linux. I sorgenti dovrebbero funzionare su qualsiasi piattaforma a patto che Tcl/Tk 8.5 sia installato. Si ricorda comunque che Correlatore è supportato solo nelle versioni per Windows e Linux Ubuntu.

Perché proprio Tcl/Tk?

Spesso questo linguaggio di programmazione viene considerato démodé e viene scartato a priori, quindi vale la pena spendere due parole per motivare questa scelta. Le ragioni sono molteplici:

  1. È opensource.
  2. Si tratta di un linguaggio interpretato completamente multipiattaforma, cosa che permette ai sorgenti di funzionare senza alcuna modifica su sistemi operativi differenti.
  3. Grazia a Tclkit, si possono facilmente creare degli eseguibili che non necessitano di un'installazione di Tcl/Tk e che sono estremamente leggeri in termini di risorse richieste (la versione eseguibile di Correlatore per Windows non raggiunge i 2 MB!).
  4. Tcl/Tk mette a disposizione le espressioni regolari (utili per l'analisi dei TextGrids etichettati con SAMPA), un canvas (che ha permesso di sviluppare abbastanza facilmente un modulo per la creazione di grafici) e l’estensione tk-img (che controlla la conversione dei grafici in vari formati immagine al fine di utilizzarli nelle proprie pubblicazioni).
  5. Tk è stato spesso criticato per il fatto che le iterfacce grafiche create con questo toolkit non sono esteticamente apprezzabili e non si intergrano nei diversi sitemi operativi. Se anche ciò sia davvero stato di qualche rilevanza, non lo è più a partire dalla versione 8.5, che utilizza i controlli nativi su Windows e MacOsX (non ancora su Unix – ma l'aspetto è stato migliorato anche qui).
  6. Esiste Snack, un'estensione di Tcl/Tk utile per l'analisi acustica utilizzata, tra l'altro, da Wavesurfer. Correlatore non utilizza Snack, ma il fatto che esso sia scritto in Tcl/Tk lascia la possibilità di sviluppare una versione futura che sfrutti alcune funzionalità di Snack.